mercoledì 14 ottobre 2009

annuso...

Annuso la notte
osservo la sua luce
perchè il buio illumina l'anima.
Ti lascio un impronta lungo il sentire,
il sale valica gli argini.
L'acqua non possiede una forma,
se non quella della sua essenza.
la mia.
Elsa

9 commenti:

Jasna ha detto...

Chissà che profumo ! e se l'acqua prende la tua forma è da invidiare la sua possibilità nell'accarezzarti la schiena.

MAURIZIO ha detto...

L'acqua.... la notte... ha un odore diverso... prende la forma dei tuoi pensieri...

Elsa ha detto...

@ jasna
sempre un piacere ritrovarTi...

@ maurizio

bentornato,
la notte aumenta la capacità di analisi introsp... :)

Robynood ha detto...

ciao Elsa, come sta Rachele? come va tra di voi???

sei forte!!!

Elsa ha detto...

@ Robynood

ciao, di Rachele avremmo notizie a breve :)))
grazie mille.

riri ha detto...

..bello il titolo, si è un pò perso l'uso dell'odorare..
un caro e fraterno saluto..
bella poesia.

Elsa ha detto...

@ Riri
ciao Dolcissima, come vedi... io uso spesso il verbo,annusare, perchè credo sia quello giusto.
Alle volte non siamo capaci di percepire proprio per questo.
Riri perdona questa latitanza.. ma è un periodo durissimo e devo sciropparmi mega ore lavorative, alla sera crollo come un bimbo.
Passerà... a prestistissimo.

Riccardo Uccheddu ha detto...

"perchè il buio illumina l'anima."
Questo verso mi piace molto, infatti mi fa pensare al potere di fascinazione del Male o comunque, del nostro lato oscuro...
Beninteso, non sono un satanista!
Ciao.
P.s.: non mi piace solo QUEL verso, eh?

frank ha detto...

acqua e buio dissolvono le forme e la materia diventa odore: si scende nella profondità dell'anima a riscoprire i propri istinti... inseguo il profumo della mela selvatica che ho sulla scrivania finchè non ne distinguo i contorni di piccola imperfetta sfera giallo-verde con qualche macchia bruna:a questo punto la voce del direttore mi richiama alla realtà. devo lavorare.