giovedì 23 ottobre 2008

di Gianni Rodari...



La voce del mare
La voce del mare nella conchiglia ascolta il bambino e si meraviglia.
Pronto? Ti aspetto il mare dice ho navi e isole per farti felice.
Vorrebbe rispondere il bimbo al mare: Prepara i pesci, verrò a pescare.
Ma non è certo di parlar bene la lingua dei pesci e delle sirene.

Il ricordo in me di un grande uomo incontrato da piccina...
un personaggio unico come le sue filastrocche o favole al telefono.
Capace di una fantasia mai banale... sempre curiosa... aperta ai sogni...
sempre concreta... finalizzata al ragionamento...
Forse la nostalgia di un Uomo che fu, oggi nelle scuole pochi scambi di dialoghi ma in compenso una marea di " tesine" e quant'altro... la memoria di un padre ( distante per lavoro) che ogni sera chiama al telefono il proprio figlio per raccontargli una favola... mai scontata e spesso verosimile a quella realtà con la quale ogni bimbo da adulto dovrà confrontarsi...
Non solo sogni... Un grazie all' intelligente fantasia di Gianni Rodari.

ps non potevo non citare la filastrocca del mare...

14 commenti:

articolo21 ha detto...

Gianni Rodari, quando la fantasia è andata veramente al potere.

pocoto-pocoto ha detto...

Vorrei farti i complimenti VERI per questo SPLENDIDO post.
Mi ha commosso
ciao

riri ha detto...

sono daccordo con articolo21...
un abbraccio e grazie

Elsa ha detto...

vero...la fantasia al Potere! :)

ziorina ha detto...

"Favole al telefono..." che meraviglia!!
è un po' che manco e adesso mi sono soffermata da te e sono sempre affascinata....il buio... quel tragitto di strada che precede la luce, dico io, ma chissà, forse sono solo parole...
Compiamo gli anni nello stesso mese e quindi ho voglia di dirti: Buon compleanno!!!
anche se con un po' di ritardo ^-^

nonnoenio ha detto...

avere un padre che dialoga con il proprio figlio oggi è una rarita! forse è mancanza di fantasia, lui direbbe è mancanza di tempo...

holden ha detto...

Non avere nessuno che ti racconta una favola.Succede sai? e allora io mi sono inventato le mie di favole..La nostravitacomincia cosi..c'era una volta.
Ciao Elsa

stella ha detto...

Gianni Rodari favolista dei tempi moderni per antonomasia.

Quanti scritti educativi per i bambini,semplici ma sempre con una morale...saggio e accessibile,divertente da leggere.

Luigina ha detto...

Uffi avevo messo un bel commento su Gianni Rodari, ho spedito ed è sparito tutto. La mamma di Rodari era di Gavirate, il paese della mia infanzia dove lui visse dal 1930 al 1947 e frequentò la 5a elementare nella stessa scuola che frequentai io 25 anni dopo con i genitori di una mia compagna di classe. Lo conobbi molti anni dopo quando insegnavo alla presentazione di un suo libro.I miei allievi, quasi tuoi coetanei, amarono subito le sue "Filastrocche in cielo e in terra" "Il libro degli errori", "Le favole al telefono" e " La torta in cielo" Un grande uomo e un grande EDUCATORE

Elsa ha detto...

Rodari rimane un grande...
ancora una volta grazie alla sua intelligente fantasia.
Una morale sempre...ma per aiutare il pensiero...non per forgiarlo...
La scuola di oggi la raccontane le piazze in questi giorni...
Forse un insegnamento con più formule...ma più povero nel dialogo. Una scuola che emargina.
La mia maestra di italiano alle elementari...mi ha insegnato a conoscere Gaber...ed io cantavo ...La libertà non è uno spazio libero, non è anche il volo
di un moscone, libertà è partecipazione.

Figlia di un democristiano incallito...:)))

Pietro ha detto...

Post profondo, come sempre

Andrew ha detto...

Gianni Rodari, un grande

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ricordo anch'io alle elementari di averlo letto tantissimo. Ricordo i suoi scritti con molto affetto e simpatia.

Lucien ha detto...

Io insegno proprio in una scuola intitolata al suo nome e ne sono onorato. Spesso amo dare letture e testi presi dalla sua sterminata produzione. Ai bambini piacciono ancora tantissimo