domenica 26 luglio 2009

john mary... babbo

John Mary... ( Giovanni Maria)
spesso ti chiamo così...
l'azzurro dei tuoi occhi che diventa severo alle volte mi inibisce... come quando ero piccola e bastava un tuo sguardo.
John Mary...
oggi so da chi ho preso la mia "insana" passione per la lettura... come quando ero piccola e ti vedevo chinato sul tuo quotidiano.
John Mary...
io e Te non abbiamo mai avuto un gran dialogo... come sei sardo e granitico nelle tue poche parole mentre io parlo fino a sfinirmi.
spesso ti chiamo così...
poche volte ho attraversato il tuo sguardo e sono riuscita carpirti quanto basta... come quando ero piccola e tu vigilavi su di me.
John Mary...
quando rivedo le tue foto, penso che mi sarei innamorata di uno bello e forte come Te... non se avessi saputo che fossi così silente.
spesso ti chiamo così...
forse l'acqua che ho nello sguardo l'ho presa dal Tuo Ammiraglio ( mamma )... ma io non porto i gradi e non li voglio.
John Mary...
babbo, oggi reggo l'azzurro severo... ma non capisco il motivo del suo perenne esserLo... tutto ciò da quando ho compreso la sensibilità che cela.
Tua figlia.
Elsa

12 commenti:

Elsa ha detto...

a mio padre...
E.

Nella ha detto...

un abbraccio!!!
C'è un premio per te!!!

il monticiano ha detto...

Un bellissimo meraviglioso e commovente omaggio al tuo papà.
Lette le tue parole se lo merita.

Luigina ha detto...

Struggente dichiarazione: sono sicura che lui ti legge e ora ti sorride anche con lo sguardo che a te sembrava severo, ma voleva magari mascherare solo la sua timidezza.

paolo-falconi-lavoro.blogspot.com ha detto...

Elsa
un saluto
molto bello lo scritto
dedicato a Tuo Padre.

Giulia ha detto...

Non cè altro da dire, uno scritto al di sopra dell'amorevole sensibilità di una donna e figlia, bianche parole cadono e scivolano nella mia anima portando ricordi che piu' non ho, grazie Elsa.
Un abbraccio.

Andrew ha detto...

bello omaggio a tuo padre
ciao elsa

AmosGitai ha detto...

Spesso ci vuole coraggio a scrivere certe cose... personali e sempre importanti.

Complimenti!

I TRAMONTI PIÙ BELLI DEL MONDO

riri ha detto...

E' bello quello che hai scritto Elsa.....
ti abbraccio

Aride ha detto...

Commovente e bellissimo...

Jasna ha detto...

Mi strugge questa meravigliosa dichiarazione d'amore... mi provoca un invidia bonaria per le parole che le hai scritto...solo perché io non ho neanche un ricordo di mio padre. da adolescente avrei dato la mia vita per un suo ricordo. si legge tra le righe l'amore che provi per quest'uomo dagli occhi di ghiaccio. quegli occhi che che rivedrai sempre nei tuoi.

Elsa ha detto...

io non vorrei rivederLi nei miei...
grazie Jasna