lunedì 8 settembre 2008

Una redbull... ti mette le ali!!!!

22 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Di queste cose ho sempre avuto paura delle incornate. Lo so...lo so...sono abbastanza fifone.
Ciaooo

Valentino ha detto...

difficile scegliere da che parte stare... molto probabilmente non c'è una parte da cui stare...

Jasna ha detto...

il più barbaro sport ... se si può chiamare sport

Pellescura ha detto...

a vederlo dal vivo è davvero squallido e la mia impressione era che gli spettatori piu' entusiasti erano i più truzzi,ma magari era un'impressione...

Elsa ha detto...

il palio di Siena
l'ardia in sardegna
Quanti cavalli caduti e sopressi, quanto fantini morti nel nome di una tradizione?
Forse se pensassimo a ciò che abbiamo in casa nostra...
Personalmente ho visto la corrida,
che ci piacia o no è una loro tradizione...iniziamo a capire meglio, non solo le nostre usanze ma anche quelle degli altri.
A me personalmente per quel che ho visto...ho gradito.
Non è uno sport...va ben oltre, rispetto le vostre idee ma posso condividerle...
la considero legale, mi piace sapere che un toro non finirà al macello con una fine ben peggiore.
Per chi non è vegetariano...pensate a quello che mettete sotto i denti, se lo considerate meno cruento...
Ho visto due corride...la passione per un mestiere...i rischi che non sono peggiori di chi mette la sua vita a rischio su un circuito di maranello o di chi volontariamente si fa di alcool e droghe e poi uccide qualcuno sulla strada a sangue freddo.
Il sangue di un torero scorre caldo nelle sue vene al pari di quelle di un toro...
pensate al macello in cui finiscono i nostri.
mi ripetto...mi piace...è legale...e quindi se capiterà la vedrò ancora.Sarò truzza...ma non me ne può fregare di meno.
L'ipocrisia che ci circonda è ben peggiore...uomini carne da macello su tutti i teatri di guerra in nome di squallidi interessi...Se in Spagna o altrova sarà abbolita, sarà per una loro decisione e la rispetterò.
Come per ogni popolo spetta solo a loro eliminare una tradizione che gli appartiene.
Aspetto nemici...

Elsa ha detto...

e .c.
rispetto le vostre idee ma non posso condividerle.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Per conto mio sono contrario a tutte quelle forme di corcizione dell'animale: anche ciò che viene fatto in Italia. Come sono contro a qualsiasi tradizione che si prenda gioco della vita umana o animale. Della guerra neanche parlarne. Dopo è solo una mia opinione e ho rispetto per qualsiasi altra idea diversa dalla mia.
Un saluto.

johnny says ha detto...

il paragone tra la corrida ed il mangiare carne non regge nemmeno per un secondo, quello con l' automobilismo poi......io non sono sportivo ed anzi considero stupidi sia la formula1 che altri sport simili,ma la corrida è una barbarie!! pensi sia più dignitosa del macello? fare scempio di un essere solo per svago, per spettacolo, è vergognoso, offensivo verso la ragione e la civiltà, alla stessa maniera dei giochi romani nel colosseo, anche quello era una tradizione. è la voglia di dimostrare di essere superiori ad un altro essere ed è umiliante per l' uomo, non certo per il toro. se sento che muore un torero sorrido perchè se l' è meritato. non ci può essere tradizione o cultura nel torturare un essere vivente, come può piacere?come ti può divertire l' umiliazine ed il dolore di un toro?....sono sorpreso.

johnny says ha detto...

....più che truzzamma, come diceva qualcuno, a me sembra crudeltà! inutile oltre tutto il che la rende pure peggio.
(non voglio offendere ovviamente)

holden ha detto...

IL TORO PRIMA DI ENTRARE NELL'ARENA:
- viene tenuto al buio, sottoposto a droghe e purghe per indebolire le sue forze
-­ viene percosso sulle reni con sacchi di sabbia
- gli viene cosparsa trementina sulle zampe per impedirgli di star fermo
-­ gli viene messa vaselina negli occhi per annebbiargli la vista
- gli viene infilata della stoppa nelle narici e nella gola per impedirgli di respirare
- gli vengono conficcati aghi nelle carni

IL TORO QUANDO ENTRA NELL'ARENA:
-­ gli vengono conficcate dai "picadores" le "picas" che producono dolore ed emorragie
- gli vengono infilate dai "banderilleros" le "banderillas", che sono arpioni che straziano ancora più i muscoli, costringendo l'animale ad abbassare la testa
- viene colpito ripetutamente dalla spada che provoca sempre più gravi emorragie polmonari che soffocano l'animale

IL TORO QUANDO ESCE DALL'ARENA:
- viene trascinato via, spesso ancora agonizzante e paralizzato, ma cosciente
- ancora vivo, gli vengono tagliate coda e orecchie, macabri trofei di un'ingiusta vittoria

Anche i cavalli, spesso vecchi e malati, feriti, con le corde vocali tagliate, gli occhi bendati, sono vittime della corrida. A volte sventrati e rapidamente ricuciti, vengono riportati nell'arena e finiscono agonizzanti senza che nessuno si curi di loro quando ormai non servono più.

Il toro non è un animale da combattimento, è un animale erbivoro, allevato in pascoli fino all'età di 4 anni, poi bruscamente trasferito nell'arena. Torturare ed uccidere il toro significa sadismo, ignoranza, violenza, barbarie.
Le corride sono attivamente sostenute da circa un migliaio di persone definite dagli animalisti spagnoli MAFIA TAURINA. Questa mafia non ha scrupoli nello sfruttare la sofferenza degli animali per scopi puramente economici. Per imporre alla Spagna, all'Europa e al mondo questi orrendi spettacoli la mafia taurina, presenta la corrida come arte, folklore, tradizione popolare, ottenendo il consenso della "cultura ufficiale", del Governo spagnolo, aprendo Scuole di Tauromachia per giovanissimi, organizzando e incoraggiando spettacoli Comico-Taurini in cui nani, scimmie, scimpanzé, torturano a morte vitellini con lo scopo di "divertire" i bambini rendendoli crudeli e indifferenti al sangue ed alla sofferenza.

Non l'ho scritto io ma mi sembra una descrizione esaustiva..
ciao al tuo mare

Elsa ha detto...

mah...ho visto di peggio,
fui invitata in campagna per il macello di un toro...
sento ancora il lamento della bestia, non era una corrida. I metodi che sono stati usati non prevedevano la presenza di un veterinario... roncolate alla testa fino a frantumargli il cranio e stordirlo per poi infilare e roteare una lama nel collo.
preferisco la corrida...che non è solo macello...:)))))

PrincessHope.. ha detto...

rispetto le vostre idee ma non posso condividerle

streghetta ha detto...

Questa "tradizione" spagnola ha un non so che di barbaro, anche se come giustamente dice Elsa ci sono altre usanze altrettanto raccapriccianti.Sono del parere che comunque, qualsiasi sia la modalità, gli spettacoli dove ci sia spargimento di sangue innocente andrebbero comunque vietati.Il toro in questa scena cerca, giustamente, di fuggire al suo destino e pazienza se qualcuno del pubblico pagante si è fatto male. Baci Elsa

silvano ha detto...

Mah...anch'io sono contrario alla corrida. Devo dire che comincio ad essere contrario anche alle persone, ai miei simili (almeno sulla carta) perchè ho goduto del momentaneo contrappasso offerto dal video.

Michele Giordano ha detto...

Io mangio la carne, rispetto chi non lo fa e vorrei altrettanto rispetto per chi è vegetariano e spara a zero sui rischi e sulla salute.
La mia salute la gestisco io, un po' come "l'utero per le femministe d'antan".
E poi il Palio di Siena non c'entra nulla con la Corrida.
Forse hai troppi pregiudizi, seguilo, appasionati, vedi i cavalli e non sparare a zero.

luisa ha detto...

Dagli albori dell uomo gli animali sono stati " utilizzati"
( buoi per trainare, asini per portare pesi, cani per salvataggi e per ciechi) e anche l essere umano viene utilizzato, su questo si potrebbe discutere per ore.
Ma l' USARE GLI ANIMALI Per divertimento, scusatemi mi raccapriccia non poco, per altro Holden ha descritto molto bene il prima, il durante e il dopo.
Per come la penso io chi giustifica tutto questo è un mostro.

listener ha detto...

tifo per il toro, non perchè mi sia più simpatico del torero, ma nero e feroce mi eccita di più. Ho sempre visto le corride per lo spettacolo del sangue, a prescindere dalla sorgente.

ciclofrenia ha detto...

Ciao!
Bel blog, ti va uno scambio di link?
Fammi sapere sul mio!

johnny says ha detto...

se gli spettatori si sono fatti male ben gli sta!!! anche quello è la corrida no, anche quello è spettacolo!! io mangio carne ma non mi diverto a veder morire un toro o un vitello o un maiale. il problema è questo: trovare divertente torturare un animale, uccidere un toro, o vederlo uccidere dei cavalli per svago!! a me sembra roba di mille anni fa!! il paragone con il macello è triste oltre che un po' ignorante.....se poi ti scandalizzi per qualche idiota in maschera che viene calpestato dal torello in fuga il discorso si fa un po' ridicolo.

Elsa ha detto...

VIVA LA LIBERTA DI ESPRESSIONE.

wilson ha detto...

pajarito and roll

Cesco ha detto...

Ho sempre fatto il tifo per il toro...