lunedì 25 agosto 2008

What part...



Chiamo Rachele…la saluto prima della mia partenza. Ma soltanto perché non vado lontano e tornerò presto, diversamente non l’avrei chiamata… non amo i saluti, figurarsi quelli adiacenti una nave o un aeroporto! Quelli li fuggo…
Vado verso il mare…Rachele va in montagna…Quante volte mi ha chiesto di andare con lei, tante, ma io con la montagna penso di aver chiuso tanti anni fa…Quando da bambina i Miei mi spedivano dalle Zie su in paese…ma questa è un'altra storia. Riempio il mio borsone con una gran fretta e tanta confusione…ci metto le cose più strane…quelle che non indosso mai ma che adoro.
Sandali infradito…wow!!! Un mix di mini- mini di tutto…sorniona sorrido a me stessa! Finalmente…libera da formalità, telefonino, telegiornali e tv…Indosso gli occhiali da sole più strani che ho…l’orologio da immersione…un sector storico, cavigliere civetta, una tutina in ciniglia arancio Tibet cortissima, mi libero anche del laccio che dovrebbe tenere la parte superiore. Porto con me gli short e una t-s con su scritto “ what part of me do you prefer ”. Accensione, si parte. Musica che piace a me in macchina…non le melodie figlie dei fiori di Rachele…mi lascio dietro anche le serate al pub…
Alt…posto di blocco! Azz ancora non sono partita, penso fra me e me…via la musica…Prego documenti signorina…un saluto cortese e un sorriso lucido…il tutto finisce molto presto. Sono libera anche da questa rottura. Il paesaggio ha colori splendidi…infondo all’ultima curva lo intravedo…inspiro…accosto e foto…ne avrò da buttare…ma io scorgo sempre fra quei colori sfumature nuove. Espiro…fra non molto sarò li…Ospite dai miei che non mi vedevano da un po’…
Baci e abbracci… Indosso un costume…e mi fiondo in spiaggia... Non vedo e non sento il casino dei villeggianti numerosi come sempre…Mi tuffo e sento l’acqua prendersi cura di me…Una delizia…
Rachele non può rintracciarmi ho il telefonino rigorosamente spento… alone is better…vivo i miei giorni perennemente sulla spiaggia…dal mattino alla sera…quando tutti vanno via…i miei momenti più belli…Vedo la luna sorgere , sento il profumo della notte entrarmi dentro.
Una sera qualcuno mi invita ad una festa sulla spiaggia…mi presento cotta dal sole preso in canoa, indosso una canotta con un A stampata sopra, un panama da uomo, e gli short rosa… Il fuoco prende forma ed io ne rimango affascinata. Un senegalese suona i bonghetti…ritmi che mi rapiscono…qualcuno porge una birra (non era Adelscott…) ma è buona ugualmente. Sento il calore del fuoco ed il rumore della risacca…Una mano sfiora la mia… Lui mi chiede cosa vuol dire la A sulla mia maglia…Mi osserva dolce e gli rispondo con un bacio anarchico!!!
Non mi sono resa conto che è Luca...Il BAGNINO !!! L'oscurità... complice un' eclissi, la mia anarchia... aveva colpito l'uomo sbagliato... non che non mi piacesse... ma non era proprio il caso...penso tutto ciò mentre Lui restituisce il mio bacio... ma non da anarchico... Alt! Questa volta non era un posto di blocco... ma ero io.
ps il giorno successivo... on the beach...ci siamo salutati con uno sguardo... gli chiedo... ma se ti tuffi per salvare qualcuno e ti trovi in difficoltà... pensi che io mi tufferei per te??? Non mi ha risposto subito... mi ha chiesto tempo... alla sera time-out...la risposta è stata... Certo che lo faresti Elsa... lo faresti per molto meno.
Convinto Lui... gli lascio un sorriso...mi lascia un punto interrogativo con sorriso... Vedo un panama che si muove fra gli ombrelloni...corro fuori dall'acqua...era Diego l'argentino (non la mano di Dio)... il mio venditore abusivo preferito... abbiamo parlato tantissimo del suo Paese e del mio Paese... ho acquistato monili da indossare davvero speciali... La sua flemma mi fa impazzire...e si che di km ne percorre ogni giorno... Sarà forse il mio prossimo lavoro... il suo?
Ritorno in acqua...

31 commenti:

Luigina ha detto...

Bentornata dolcissima: dimmi com'è un bacio anarchico! L'avevo capito subito che ti eri innamorata... non solo del mare

riri ha detto...

Ciao Elsa,un racconto delle tue vacanze che fa sognare..bentornata!!!
Un bacio anarchico?La curiosità è grande.....

Elsa ha detto...

Ciao Luigina... un bacio anarchico...è un bacio speciale.
della serie, si può fare...perchè a me piace...quindi si può fare!!!
Sorrido...in questo post ho volutamente fatto rifermento ad alcuni problemi.
1 Tibet (la mia tutina)
2 minoranze etniche ( ho scelto lui per ricordare uno che è morto la scorsa estate con la moglie...suonava benissimo ed ora la comunità cresce la loro figlia)
3 Il paese (non solo il mio)
4 il lavoro...che finirà nel precariato di noi tutti. ( Luca il bagnino)
5 Due mondi ...L'argentino Diego e l'italiana Elsa...flema e frenesia.
6 il mio mareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
Beso

Elsa ha detto...

@ Riri
Grazie per il bentornata !!!
felice di leggerti.

Cesco ha detto...

Ciao Elsa, racconto appassionante delle tue (meritate) vacanze. Certo che come persona... fai presa su bagnini, argentini, senegalesi, italiani... sarai mica una dea? Scherzo ;))) E come sfondo sempre il nostro mare.

veronica ha detto...

Ma che combini?
Divertentissimo e sensuale questo racconto :P

Elsa ha detto...

@ Cesco
sono solo una persona che ama il confronto...nessuna dea!
non faccio presa...ci parlo che è diverso...ascolto ciò che può arrichire le mie conoscenze. Il bagnino Luca esiste sul serio ed è un precario sfigato...il senegalese in ricordo di quella famiglia che morì in un incident d'auto mentre andava alla pelosa a vendere bonghetti! Non ti ricordi??? L'anarchia...la mia immaturità e la mia voglia di crescere. L'amore...Top- secret
Da come hai scritto...pareva che facessi la professione più antica del mondo...volevo toccare problemi come il Tibet sulla mia tutina...Non so una mazza delle olimpiadi, mi sono rifiutata e non le ho viste per davvero.
So che spesso leggere me...sembrano solo favole...ma non è così.
Un abbraccio.

Elsa ha detto...

@ Cesco
amico su di te non faccio presa...
come mai??? hihihihihihihhihi

holden ha detto...

Tanto tempo fà , dal racconto di mia madre, sono caduto dal seggiolone,non che sia attinente al tuo post, ma dovevo dirtelo.
Qui il tempo è come ieri.Domani non so..Non dipende da me.
Salutami Rachele, chissà dove è andata.Ciao

Cesco ha detto...

Elsa, spero tu non abbia interpretato male il mio commento, che era solo ed esclusivamente scherzoso. Anche se non troppo, perchè da quello che scrivi, sembra quasi che tu riesca a capire lo stato d'animo delle persone che ti circondano, ed era in questo senso indirizzato il mio commento, nessuno sporco "doppio gioco".

Jasna ha detto...

Ciao anarchica.... credo che i baci anarchici come dici tu siano delle belle emozioni ... brava... mi sei piaciuta... in genere i post lunghi li riservo sempre in tempi più liberi... tra te e luigina mi avete accalappiato in questi giorni.

Ishtar ha detto...

Sorre
in questi racconti esce un tuo lato, quello per me più magico, il tuo lato femminile ribelle anarchico, quello che devi costringere fuori dal lavoro e che giustamente reclama il suo spazio!
E quale migliore occasione che una sana rilassante interessante vacanza al mare il tuo habitat o mia sirena.
Ti abbraccio da Roma, scusa se non passo spesso ma uso il pc per gentile concessione della mia amica e deve usarlo anche lei!
Ciao :)

Elsa ha detto...

@ Cesco

Cesco nessun problema...
forse dovrei scrivere come fanno i veri giornalisti...emozioni poche,
lasciare la parola ai soli fatti...
Ma mi castrerei da sola!

Nicola ha detto...

I racconti vissuti fanno un certo effetto nel leggerli,soprattutto quando vengono scritti come sai fare tu...io mi sento anarchico quando mi bacio la luna,
ciao a presto

listener ha detto...

quante spiegazioni...diventeranno più dei "ciaocomestai?"

Elsa ha detto...

Ciao Listener...
è sempre un piacere leggerti!
Capire ciò che scrivi , ci metto un mesetto circa...ma alla fine la sostanza riesco a rapirla!
Credimi per me è una conquista, so che a te non te ne può fregar di meno, ma capisterina hai conoscenze abissali e una cultura profonda. Non vomitare...(so che non ami gli elogi).
ps COME STAI? hihihihihihihihih

Pellescura ha detto...

Il bacio sulla spiaggia è un ricordo indelebile di chiunque, ed è anarchico per definizione. Ciao.

Elsa ha detto...

@ pellescura

io mi riferivo ad un altra anarchia...

Pellescura ha detto...

Non c'azzecco quasi mai coi commenti qui da te, ma che è ? :-)

Cesco ha detto...

Non cambiare modo di scrivere, Elsa, altrimenti il blog cambierebbe completamente faccia, e non saresti più tu. Ciao :-)

Luca ha detto...

Ha un nonsochè questo post..mi piace...ha qualcosa di familiare....sembra...

Elsa ha detto...

Gulp...la nostra terra?

Cesco ha detto...

Elsa, è successo qualcosa? E' la seconda volta che ti vedo cancellare un intero post...

Elsa ha detto...

rielaboro...con un po' di pazienza.

4 dogs records ha detto...

Grazie per aver visitato il ns anarcoanimalpunkhardcoreblog !

Anna ha detto...

Ciao Elsa. Parli del mare della tua terra che è il più bello del mondo. e poi io amo il mare. I baci anarchici, quelli, sono i più belli.
Un caro saluto ed a presto.
Anna

Luca ha detto...

Eccomi..Uno stato d'animo....ma sai che quel film..passa da me và..

Luigina ha detto...

azz io ero arrivata fino al bacio anarchico: il resto lo hai aggiunto dopo.
Meglio Diego l'argentino che il bagnino;)

listener ha detto...

ops maguardaunpo'...scegli...
Anarchy adult finder? oppure
Agenzia matrimoniale alternativa no global?

Elsa ha detto...

@ Listener

La terza qual'è?

listener ha detto...

la terza? non è degna di essere listata tra tutti questi buoni sentimenti e auspici