venerdì 16 maggio 2008

Rachele tace...



La dolce Rachele mi chiede perchè da un pò di tempo non scrivo... forse leggermente infastidita dalla sua domanda... penso e rispondo... credi che sia semplice scrivere quando hai dentro un vento che non si può domare? Annuisce senza capire...


I Rom provengono da un paese lontano... l'India. In sanscrito "rom" significa uomini liberi... anche se di libertà, infondo, ne hanno conosciuta ben poca... Un popolo spesso additato e sterminato... custode di una bandiera e di una lingua che racchiude in se un'infinità di costumi e abitudini... Alle volte nomadi per scelta... alle volte no... alle volte ben integrati... altre volte no... alle volte persone oneste... alle volte no. Mi spiace ogni qualvolta qualcuno a questo mondo commette un crimine nei confronti di un suo simile... ma sono fortemente contraria alla legge del taglione... a coloro che pensano di farsi giustizia da soli... Stavolta urlo a Rachele che forse esiste uno Stato... una Costituzione... Leggi da rispettare... Processi e tempistiche da snellire... una Pena certa da espiare... la mia rabbia esplode... non nei confronti dei cosidetti "uomini liberi"... ma verso chi non è capace di dar forma a quel confine che limita la libertà dell'altro.
Uno Tosto tanto tempo fa disse una gran bella verità... "non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te..." Mio nonno diceva che l'educazione è di chi la dà non di chi la riceve... Io aggiungo... a prescindere dalla sua razza e dalla sua lingua!

Rachele forse avrebbe voluto dire qualcosa... ma questa volta ha taciuto...

14 commenti:

El Gato Obrero ha detto...

ciao, ho notato solo ora un tuo commento sul mio blog. http://gatoobrero.blogspot.com nel tuo blog bellissime cose e pensieri
ti propongo ci facciamo uno scambio di link???
mandami una mail a gatoobrero@yahoo.it

Cesco ha detto...

Ciao Elsa bentornata!
"Il rispetto è l'unica moneta che devi dare per poterla ricevere". Non ricordo dove l'ho letta, ma penso renda bene l'idea. Il linciaggio, da mediatico, è diventato materiale. Ovunque TG comandati da fascisti e leghisti pezzi di m.... incitano alla violenza e istigano all'odio razziale. Siamo talmente razzisti che vogliamo far pagare a tutto un popolo lo sbaglio commesso da alcuni. Ora basta usare eufemismi. In Italia ci sono un sacco di razzisti, e ci dobbiamo guardare da loro, combatterli. Stiamo arrivando ai livelli di Hitler! Ormai giustifichiamo anche quegli stronzi armati di molotov che vanno in giro ad incendiare un campo rom. Sono incazzato come una iena in questi giorni, perchè mi verrebbe voglia di urlare a questi deficenti con quale diritto si arrogano il privilegio di poter decidere il destino di un intero popolo. Giuro che vorrei davanti a me Borghezio e company per distruggerli a pugni nel naso finchè le ossa non gli si conficcano nel cervello. Adesso basta!!! Attiviamoci! Non è possibile lasciare l'Italia ad un manipolo di fascisti!

Luca ha detto...

E' come se la vedessi Rachele...ma mi piacerebbe comunque averla di fronte...per vederla annuire anche se non capisce...o sentire il suono dei suoi silenzi mentre tace, quando tu ti aspetti che dica qualcosa...

stella ha detto...

Cara Elsa,bentornata!Dove andremo a finire...? Le nostre considerazioni sono utili?

NADIA ha detto...

Hola Elsa sono tanto arrabbiata anch'io....non sopporto i sopprusi in alcuna maniera è troppo facile prendersela con i deboli, ormai da noi si sentono tutti giustizieri, dove la vera giustizia non esiste...mi sembra di vedere gli squadristi di una volta e mi scatta la rabbia perchè di squadristi me ne parlava mio padre, e come vedi stiamo tornando indietro nel modo peggiore.......
un abbraccio e un besito a te dolce Elsa !!!!!!

ISHTAR ha detto...

Ciao sorre
oggi c'è posta per te, un respiro di giustizia che cammina che puoi leggere anche sull'unione.
Concordo con le tue parole, mi piaceva anche la foto di ieri...
Ciao e buona giornata :-)

Elsa ha detto...

Per Stella...
Semplicemente non bisogna voltarsi dall'altra parte.
Io parlo con la gente...esprimo la mia opinione con chiunque.
E' solo un passo che piano arriva alle orecchie di chi non vuol sentire...
ciao gioia.
Elsa

Elsa ha detto...

per Luca...
Forse i slenzi di Rachele urlano nel silenzio...forse...
forse a lei piacerebbe sapere che riesci a vederla.
elsa

holden ha detto...

Ciao Elsa, ha smesso di piovere..sono leggermente più sereno..vedo che anche tu sei rimasta colpita dall'insofferenza alle minoranze"diverse" siamo troppo simili..salutami Rachele e dalle un bacio sulla guancia da parte di Esteban..ciao

stella ha detto...

Dedicata a Elsa

Io amo

Amo il sole
che brilla sui campi
e sfiora l'azzurro cristallo
del mare,
il rinfrangersi dei flutti
in mille perle d'argento
sulle pitrose sponde
e il candido spumeggiare delle onde
sulle profonde distese di sabbia.
I nostri cieli limpidi,
le notti serene,
cosparse di stelle,
la luna,che sognare ci fa,
gli alberi che con
le splendide gemme
inebriano il cuore
e riaccendono l'animo.

streghetta ha detto...

Credo che la gente sia profondamente esasperata. Con questo non voglio giustificare la sommossa anti rom. Però non me la sento neanche di biasimare e recriminare chi ha voluto difendere la propria vita dai rom. Non saranno tutti dei criminali, però l' italia è stanca di sentirli nei fatti di cronaca.

Cesco ha detto...

Mi trovo mio malgrado in disaccordo con te, Cinzia. La gente è insofferente nei confronti dei rom proprio perchè nella cronaca se ne parla ad ogni occasione. Se succede una cosa commessa dai rom, ne parlano ai TG nazionali anche per giorni, quando gli stessi crimini sono perpetrati da italiani, se ne parla solo nella cronaca locale, con due righe e via. La vogliamo smettere di pensare come pecore e renderci conto che la giustizia sommaria non serve a nulla?

silvano ha detto...

Per Elsa: bentornata e, non avevo dubbi, con le antenne ben dritte.
Per Streghetta: posso chiamarti Cinzia? Ha ragione Cesco, i rom non sono un problema reale, sono specchietto per le allodole. I rom sono un problema di percezione distorta della realtà rappresentata dai media. I rom, come diceva Elsa, vengono dall'India, girano il mondo da 2000 anni, non hanno terra propria (su grande scala hanno quindi rubato molto poco), certo rubano negli appartamenti, ma non più di altri, da qui a criminalizzare un'etnia e pensare che i rom siano emergenza nazionale...ce ne passa. Ricordiamoci che il loro popolo nella storia dell'umanità non ha mai fatto una guerra, e che durante la seconda guerra mondiale hanno subito le stesse persecuzioni degli ebrei, finivano nei forni crematori fianco a fianco degli ebrei e in compagnia di tutte le altre minoranze. Pensi che siano veramente loro i più cattivi? Sù riportiamo il problema nelle sue dimensioni reali: non sono loro l'emergenza.
ciao Cinzia, senza polemica e con affetto, silvano.
P.S. mi dimenticavo un saluto a tutti ed in particolare ad Elsa.

lucegrigia ha detto...

Ho le parole ammassate in testa. A volte escono, come libere distrattamente si compongono in un foglio bianco. Molte volte rimangono stressate nella testa. Ma loro decidono di uscire comunque e si materializzando attravero un tratto di luce. La fotografia. Poi leggo i tuoi post e mi commuovo perchè mi arrivano direttamente senza nessun filtro