sabato 14 febbraio 2009

ernesto che guevara...

Fino a quando il colore della pelle non sarà considerato come il colore degli occhi noi continueremo a lottare...
Bisogna avere polso senza mai perdere la tenerezza...
Siate sempre capaci di sentire nel più profondo del cuore qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo...
Vale milioni di volte di più la vita di un solo essere umano, che tutte le proprietà dell'uomo più ricco del mondo...
Ernesto Che Guevara

15 commenti:

Elsa ha detto...

in dono a me e a coloro che credono alle sue parole, sempre così attuali.
Era un essere umano, come tale commise anche egli i suoi errori. ma ha pagato con la vita.
hasta siempre Comandante.

ps un grazie alle sue parole che mi permettono di esprimere forti disagi senza il timore di una censura:)))
Lui soleva dire che "l'unica battaglia persa è quella che non si combatte..."
Elsa c'è...

Andrew ha detto...

che grande uomo
buon weekend

Ishtar ha detto...

Ora ti racconto una cosa a proposito del Che, ho conosciuto un giornalista, un ottima persona che vive per il suo lavoro, ci crede, abbiamo passato delle belle giornate insieme, una cosa mi ha stupito oltre a trovarmi molto bene con lui, un caro e vero amico, io scherzando gli dissi un giorno come mi descriveresti e lui si trovò spiazzato, poi un giorno nel mio blog ha scritto che parlo come il Che!!!
Un stupendo complimento...
Sorre mia ma quando si capirà che il colore della pelle è come quello degli occhi è solo una questione di gusti e non di razze!!!
LA diversità arricchisce intriga integra ma non deve spanventare ne essere perseguitata!
Un super abbraccio :)

l'incarcerato ha detto...

Queste parole mi mancavano, grazie per averle rispolverate.

ps ho capito che hai dovuto togliere la politica, ma mi sembra assurdo. Non riesco a capire il motivo. Mica noi blogger siamo regolamentati dalla, che ne sò, par condicio? O altre cose.
Tu hai fatto dei post dove esprimevi le tue idee.

Avvolte vogliono solo spaventare...

Un abbraccio Elsa!

Aride ha detto...

Cazzo, pure il Che.... Bellissimo... Un grande Uomo, di un'attualità sconcertante.... Un grande Politico....
Ricordo che un giorno, molti anni fa ormai, indossavo una maglietta con un'immagine del Che non molto famosa, incrociai un uomo sulla cinquantina che mi fermò, guardò per un attimo la maglietta e poi mi strinse la mano dicendomi: UN GRANDE HOMBRE. Quelle parole mi fecero un piacere immenso, così come oggi mi fa un piacere immenso leggere di Guevara sul tuo blog.
Hasta Siempre

pierprandi ha detto...

Dici bene Elsa le sue parole sono sempre attuali...Il che non è molto confortante, perchè vuol dire che in tanti anni non è cambiato niente...Il colore della pelle non è ancora considerato uguale a quello degli occhi...
Hasta Siempre Comandante

Elsa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Elsa ha detto...

Grazie ad ognuno di Voi:)

ps grazie Sig. Arduino per quella stretta di mani e per quel racconto che porterò dentro, nel rispetto del suo silenzio.
hasta siempre.
Elsa

wilson ha detto...

Per Te, per Il Mare, per l'Isola e per Soru... Wilson c'è

Dario Greco ha detto...

...fuori contesto...

ho appena postato ua nuova storia...

a presto...

dario

Andy Sin ha detto...

Ho captato qualcosa riguardo a dei post rimossi...

Ho avuto storie simili su un'altra piattaforma che ho abbandonato. Hai la mia solidarietà. Dover tacere è una sensazione sgradevolissima.

See ya

Elsa ha detto...

grazie...

Elsa ha detto...

grazie...

riccardo-uccheddu ha detto...

Il Comandante Che è stato un grande rivoluzionario: insieme a Gramsci, forse il più grande del XX secolo.
Penso che ad oltre 40 anni dal suo assassinio, non abbiamo ancora capito la sua grandezza, la sua luce, il suo amore.
E' stato un uomo di cui vanno riscoperte anche la vivacità e l'originalità del pensiero dal punto di vista economico e filosofico-morale.
Non arrenderti!
Ciao

Elsa ha detto...

giammai :)))