lunedì 28 luglio 2008

quante volte...

Un pensiero proteso da una scogliera
a picco su di Te...
l'infrangersi di quel rumore...
porta la mia idea oltre l'incertezza del mio domani...
Tra bianche vele all'orizzonte il mio sguardo si fonde
con esse, assorbito da Tuo.
Non schiudere i tuoi petali...
Resta così per l'eternità...
ps come sempre il mio di dentro... che dedico ad una grande artista. Mia Martini

19 commenti:

Valentino ha detto...

quello che tutti vorremmo... che le cose belle restassero in eterno... un sogno...

Michele Giordano ha detto...

Una domanda forse banale: ma sei te in tutte queste belle foto?

sirio ha detto...

Il tuo modo di esprimerti è sempre suggestivo,direi quasi...musicale!
Grazie per l'emozione che mi hai suscitato elsa,buona serata!

stella ha detto...

Elsa mi vuoi far morire di emozioni??!

riri ha detto...

Ciao Elsa sei unica:-))
Quante volte...ti ho visto da lontano
ed ho cercato di raggiungerti,
miraggio nel deserto senza ombre,
sublime nel ricordo
e resta intatta
la purezza del momento....

Luigi Serra ha detto...

Un saluto

Fracisco Pizarro ha detto...

due saluti



pos. bella foto

Luca ha detto...

Spero che tu abbia colto il dispiacere che un pianista prova a non poter accarezzare le note del mare, senza un piano...non per suo volere ovviamente.
Mi dispiacerebbe molto il contrario.

Luca ha detto...

E a volte, nei mari e negli oceani, le profondità, che siano dei pianisti o non, sono tali proprio perchè non sono visibili da tutti, ma si vogliono offrire solo a chi è veramente predisposto a comprenderle, come a te, che sei anima del mare e delle sue profondità.

wilson ha detto...

A quando la pubblicazione della mia foto in perizoma leopardato sul bagnasciuga al chiaro di luna?

... :o)

Elsa ha detto...

@ wilson...

ogniuno ha il proprio blog per publicare ed sprimere con una foto ciò che sente.
le mie immagine sono indossolublimente legate al mio essere.

Elsa ha detto...

@ Luca

ho compreso il pianista...tanto.

veronica ha detto...

La perfezione non si può congelare: i flutti stessi del mare sono in eterno movimento ed eterna è la trasformazione che operano sulla terra. La meraviglia della vita sta in questo suo andare, la nostra gioia sta nel lasciarsi abbandonare senza timori!

listener ha detto...

foto....conosco gli effetti che hanno...per i ben intenzionati....io per fortuna sono così...depravato da leggere sie le foto che i testi pensando che altri gli hanno scritti e pubblicati
;o)

Elsa ha detto...

sempre Rachele nelle foto.

Pellescura ha detto...

Un saluto salino

Nicola ha detto...

Elsa ogni volta che entro nel tuo blog la musica,le foto e gli scritti,veramente mi creano euforia,però dici che le foto sono di Rachele,mi piacerebbe conoscere "virtualmente" questa persona....
Grazie a te.

stella ha detto...

Elsa ora vieni a goderti il mare!

Maurizio ha detto...

Si può arrivare casualmente su un blog.... e si può decidere consapevolmente di fermarsi a leggere.... e condividere.
Trasmetti delle sensazioni positive e lo fai in modo coinvolgente.
A presto